lunedì 9 ottobre 2017

Quello che succede, non succede per caso...

Partito con la nave venerdì,  sono sbarcato a Palermo sabato mattina. Poche ore a disposizione per fare un giro in città prima di prendermi il bus che mi porterà a Ragusa.  In questo poco tempo sono tornato davanti alla Cattedrale da dove ho iniziato a Marzo il mio tentativo di giro d'Italia a piedi, vi confesso che mi sono emozionato. Ho continuato il mio giro al mercato di Ballarò,  dove non ho resistito e ho comprato due arancine nella storica friggitoria. Partito per Ragusa, sul bus incrocio più volte gli occhi neri di una bambina di circa un anno, che mi fissa incuriosita, l'unica cosa che mi esce dal cuore guardandola è augurarle mentalmente una vita felice e serena. Navigando su internet dal cellulare,  scopro che la sera ci sarà il festival degli artisti di strada. Non posso perderlo, quindi decido di fermarmi e di raggiungere il giorno successivo i miei compagni, già in cammino sulla trasversale sicula. Ragusa Ibla è bellissima e l'Arte dei buskers la rende ancora più magica.  Domenica mattina mi metto in cammino e percorro in solitaria 29 km per raggiungere Palazzolo Arcaide e finalmente conosco personalmente i miei compagni d'avventura. Formazione splendida, il più giovane 19 anni, il più saggio 77, forza strepitosa dell'umanità. Oggi da Palazzolo Arcaide,  dopo aver visitato siti storici, siamo partiti per  Cassaro percorrendo la vecchia ferrovia abbandonata, che era stata costruita sulla vecchia trasversale sicula. Il silenzio e profumi ci hanno accompagnato per 15 km donandoci spendide sensazioni... Domani ci aspettano 20km...

venerdì 6 ottobre 2017

Falsa e nuova partenza

Che strana la vita, lunedi 2 Ottobre ero pronto per partire, per volare a Catania, da dove avrei raggiunto i miei compagni di cammino ed iniziare con loro la "Trasversale Sicula". Il ritardo, ancora il ritardo e l'ennesimo ritardo del volo, mi ha fatto perdere la pazienza ( non è da me, sto proprio invecchiando) ho ritirato il bagaglio e me ne sono andato. Il volo è poi partito con 7 ore di ritardo, portando i passeggeri a Catania alle 4 del mattino. È stata una notte sofferta, ma solo ora mi rendo conto che non avevo la giusta adrenalina per partire. Ora sono pronto, carico e non vedo l'ora d'imbarcarmi stasera per Palermo, da lì con 4 ore di corriera arriverò a Ragusa da dove cercherò di raggiungere in qualche modo, probabilmente a piedi, visto che non ci saranno corriere al mio arrivo, il paese di Giarratana che dista una quindicina di km. Finalmente potrò unirmi e conoscere chi è già in cammino. Questi giorni "extra" passati a Cagliari sono stati importanti,  per me e per chi mi sta vicino. Forse era proprio questo il motivo, che  mi ha fatto inconsciamente ritirare il bagaglio.  Sono pronto ad iniziare un "nuovo cammino"!

lunedì 2 ottobre 2017

Trasversale sicula, si parte!

Scrivo questo post aspettando l'aereo che mi porterà a Catania, dove al mio arrivo, incontrerò il gruppo di volontari di Emergency. Splendide persone conosciute a Marzo, durante il mio primo tentativo di giro d'Italia a piedi. Passerò la serata e la mattina di domani in giro per la città.  Nel pomeriggio prenderò una corriera che mi porterà a Vittoria, punto d'incontro con gli organizzatori del cammino Trasversale sicula.  Il 4 Ottobre inizieremo il nostro cammino nella storia, 577 km da percorrere con calma, incontrando associazioni e amministrazioni locali, visitando siti archeologici e borghi. Per me sarà la scoperta di zone della Sicilia mai toccate e l'opportunità di rivedere alcune persone conosciute in precedenza.  Dopo l'infortunio questo è il mio primo vero cammino, un test che mi auguro finisca nei migliori dei modi, dandomi così la certezza di poter ripartire a Marzo 2018 per il nuovo tentativo di giro d'Italia a piedi per Emergency. 
Potete seguirmi giornalmente, cercherò di raccontarvi passo dopo passo le Emozioni.  Nella foto il Pellegrino bagnato di C Nico Sechi

martedì 26 settembre 2017

Finalmente si riparte in cammino

Mancano pochi giorni alla mia partenza, destinazione Sicilia. Questi mesi di fermo forzato mi sono stati un po' stretti, ma allo stesso tempo, mi hanno permesso di vivere incontri con persone speciali ed Emozioni. È tutto pronto per affrontare la "Trasversale sicula" 577 km di cammino nella storia.  Non sarà un cammino in solitaria come sono solito fare,  ma sarò in compagnia di altre persone.  Ancora non conosco nessuno dei miei compagni di viaggio, ne il numero esatto, conoscersi e raccontarsi sarà splendido. Viaggeremo con tenda e sacco a pelo e visto il mio precedente infortunio ho ridotto il peso del mio zaino a poco più di 8kg. Manca solo il peso dell'acqua e il cibo del giorno. Vuoi sapere se sono felice? Siiiiiii, lo sono a balusssss!!!  (termine bolognese, che vuole dire molto , moltissimo) Anche questa volta, potrai seguirmi sul blog o sulla pagina Facebook Cammino Libero. Questo per me sarà un test in preparazione per il mio nuovo giro d'Italia a piedi per Emergency, partenza prevista Marzo 2018.

lunedì 26 giugno 2017

Nuovi orizzonti

È davvero molto tempo che non scrivo sul blog. L'infortunio che mi ha fermato fisicamente, non ha mai fermato la mia mente. Ho già fissato la data di partenza per il "nuovo" giro d'Italia a piedi. 2/3/2018 di nuovo con un traghetto che da Cagliari mi porterà a Palermo, ma questa volta prenderò la via della montagna per raggiungere Messina e da li risalirò lo stivale. In attesa che arrivi Marzo, ho pensato che ad Ottobre 2017, farò 3/400 km di cammino per testare la condizione del mio ginocchio. Ho intenzione di farlo in compagnia,  non ho ancora deciso dove, quindi se ti vuoi unire e/o hai un'idea di cammino da proporre, contattami!

giovedì 27 aprile 2017

Tutti giù per terra...

Il titolo serve per dirvi che anche questa volta mi rialzerò!

Ho tardato molto a darvi notizie sulla situazione del mio problema al ginocchio, una serie di ritardi hanno fatto si che sono ieri sera, lo specialista che mi ha visitato e visionato la risonanza magnetica, mi ha detto esattamente cosa mi è successo. Micro frattura da stress sul femore nella parte del ginocchio. Morale, fermo per un paio di mesi, terapia e camera iperbarica. Chi mi conosce personalmente e chi mi è stato vicino in questo periodo sa che ero moralmente molto provato, non sapere cosa avessi esattamente mi rendeva insopportabile. La notizia "positiva" è che una volta sistemata la frattura, potrò tornare a camminare come prima e parole dello specialista "Potrai fare anche il periplo d'Italia". Evviva!!! Ora il progetto subisce un stop importante, in questo momento non so se riuscirò a riprenderlo e se ha senso farlo prima dell'estate o se rimandare il tutto alla prossima primavera o partire e fare solo alcune regioni per poi continuare dopo l'inverno. Sinceramente non lo so. Io avevo pensato un cammino di alcuni mesi di seguito, ma evidentemente così non doveva essere. Un abbraccio forte, intenso, va a tutti voi che mi avete seguito ed aiutato, nessuno escluso! Buon cammino a tutti i viandanti del Mondo, per ora vi seguo "virtualmente". R.

lunedì 3 aprile 2017

In attesa di un parere medico

Come sapete ho dovuto interrompere momentaneamente il mio cammino. Sono rientrato in Sardegna per prendermi cura di me e riabbracciare le Persone che mi vogliono bene. Il progetto non è abbandonato, subirà un ritardo e molto probabilmente un cambio di rotta, ma questo ve lo comunicherò con certezza una volta che saprò esattamente quando potrò ripartire. Nella mia testa c'è un fermo di un mese, ma dipenderà tutto dalla visita specialistica che farò mercoledì 5 Aprile. Solo dopo il consulto medico, saprò darvi informazioni precise.
Naturalmente mi auguro che non sia nulla di grave e di poter riprendere al più presto il cammino.

In tutti i casi il progetto Cammino Libero non si fermerà, il messaggio che ho iniziato a portare in Sicilia, continuerà per tutta Italia. Ho percorso km di meraviglia, incontrato persone stupende, vissuto Emozioni grandissime e questo anche grazie al problema fisico che è subentrato, è proprio vero che non tutti i mali vengono per nuocere. Grazie a tutti voi che mi seguite, che mi aiutate e che mi date e avete dato informazioni preziosissime. Grazie a chi fa il tifo per me, a chi mi ha sostenuto economicamente, a chi mi ha stretto la mano e augurato buon cammino. Grazie a tutti! Amici e sconosciuti che continuate a seguirmi, a chi riuscirò a conoscere e a chi abbraccerò solo virtualmente, a chi camminerà con me. Ricordartevi che il mondo è pieno di PERSONE MERAVIGLIOSE e io ne ho le prove!